Gli ioni bicarbonato (bicarbonatemia) rappresentano il principale meccanismo tampone del sangue che permette di mantenere costanti i livelli acido-base
Non c'è molto da dire riguardo questa possibile via di integrazione per cui sarò molto breve e diretto. 


Sodio bicarbonato nello sport

L’uso del sodio-bicarbonato come integratore nasce perché l’esercizio fisico è noto per indurre acidosi ossia produzione spiccata di ioni idrogeno, supplementando bicarbonato si vuole aumentare la bicabonatemia (+30%) allo scopo di migliorare l’efficienza con cui vengono smaltiti gli ioni idrogeno e quindi migliorare l’efficienza del sistema tampone. Questo consente agli enzimi glicolitici di continuare a funzionare e alle cellule muscolari di continuare a contrarsi agendo cosi da ergogenico (per tutte le attività ad alta intensità dove la produzione di ioni idrogeno è maggiore).

I dosaggi utilizzati sono in media di 300mg/Kg di bicarbonato di sodio (in caso di sovrappeso si utilizza il peso ideale), 60-90 minuti prima dell’esercizio fisico ed i risultati sono spesso e volentieri contrastanti. A tal proposito una recente review del 2019 conferma che i risultati sono contraddittori anche laddove si utilizzano stesso protocollo di supplementazione e stessi esercizi. Per tali motivi non è possibile chiarire se l’integrazione con sodio bicarbonato sia utile come ergogenico o meno e che per dosaggi superiori a quelli raccomandati si sperimentano effetti collaterali quali nausea, crampi addominali, diarrea e vomito che possono altresì impattare negativamente sulla performance (la somministrazione con del cibo sembra evitare questi effetti collaterali).


FONTI: 

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31191097?fbclid=IwAR0XZoZfRxHyEoqz7Kb7clzgV5DFsIkzA1WWXHOH0QyXYGXq5qeS7o3nYto

Powered by Froala Editor

Inserisci Commento: